CHI SIAMOSOSTIENI APPASSIONATA5 X MILLEARCHIVIO STAGIONIRASSEGNE STAMPACONTATTI e NEWSLETTER

Elina Buksha con Pavel Kolesnikov
Elina Buksha con Pavel Kolesnikov

lunedì 7 giugno 2021 - ore 18:30


Orto dei Pensatori – Via Illuminati – MACERATA

Elina Buksha
violino

Pavel Kolesnikov
pianoforte

Photo E. Buksha © City Music Foundation Photo P. Kolesnikov © Colin Way
Biglietto unico 10 euro

Ridotto* 5 euro.
Presso la Biglietteria dei Teatri di Piazza Mazzini a Macerata (aperta dal martedì al sabato con orario 09:00-12:00 - Tel. 0733 230735 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Botteghino attivo il giorno del concerto un'ora prima dell'inizio dello spettacolo, all'ingresso dell'Orto dei Pensatori in Via Illuminati.
È sempre possibile sottoscrivere la tessera associativa ad Appassionata o la Marche Concerti Card per acquistare i biglietti della stagione a prezzo ridotto. Per info Segreteria di Appassionata (Tel. 0733 230777 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

* Riduzioni
Soci Appassionata - Marche Concerti Card
Accompagnatori studenti - Docenti e PTA UNIMC
Docenti Istituto Confucio - Studenti delle scuole di ogni ordine e grado
Studenti UNIMC - ABAMC e Istituto Confucio
18app - Carta Docenti

    

Olivier Messiaen
Ottavo movimento "Lode all'immortalità di Gesù" del Quartetto per la fine del Tempo

W. A. Mozart
Sonata K 304

Arvo Pärt
Fratres

César Franck
Sonata in la maggiore per violino e pianoforte

Realizzato in collaborazione con



 

Elina Buksha

Nata in Lettonia nel 1990, Elina Buksha è considerata nel suo Paese una delle violiniste più promettenti.
Suona il violino da quando aveva 5 anni, allieva del maestro Ojars Kalnins fino al 2009, ha proseguito lo studio dello strumento con Boris Belkin nei Paesi Bassi. Dal 2011 Elina studia con Ana Chumachenko in masterclass in Francia, Germania e Svizzera. Si è esibita sia come solista sia come musicista da camera in Svezia, Russia, Finlandia, Francia, Svizzera, Paesi Bassi, Italia e Romania. Sin dal suo debutto con la Liepaja Symphony Orchestra a 12 anni, quando ha eseguito il Concerto per violino n. 5 di W.A. Mozart, è stata protagonista di prestigiosi concerti nella nativa Lettonia, ospite regolare della Latvian National Symphony Orchestra, della Latvian National Opera Symphony orchestra, del Collegium Musicum Riga ed altri.
Vincitrice a soli sei anni del suo primo concorso di violino, Elina è stata insignita di numerosi riconoscimenti a concorsi nazionali e internazionali, inclusi l'International Jaroslav Kocian Competition nella Republica Ceca, la Remember Enescu Competition in Romania, e il Premio Postacchini in Italia.
Il CD di debutto di Elina Bushka, intitolato "Ave Maria", è stato registrato nella Cattedrale di Riga, in occasione di un concerto insieme alla soprano Inese Galante e all'organista Aivars Kalejs nel 2008.
Dall'età di 14 anni, Elina rientra nella scuderia dell'agenzia Herman Braun Foundation in Lettonia. A settembre del 2011 studia alla Queen Elisabeth Music Chapel, sotto la direzione di Dumay. Ha ricevuto una borsa di studio dai Signori Guttman.
Suona un violino Domenico Montagnana del 1723, in prestito dalla Queen Elisabeth Music Chapel.

 


 

Pavel Kolesnikov

Pavel Koleshnikov vive a Londra ma è nato in Siberia, da una famiglia di scienziati.
Ha studiato sia pianoforte che violino per dieci anni, prima di dedicarsi solamente al piano. Ha studiato al Conservatorio Statale di Mosca con Sergey Dorensky, al Royal College di Musica a Londra con Norma Fisher e al Queen Elisabeth Music Chapel di Brussels con Maria João Pires grazie al generoso sostegno di Christopher D. Budden, la RCM Scholarship Foundation e la Hattori Foundation. Pavel ha ricevuto la Medaglia Milstein ed è Benjamin Britten Foundation Fellow per l’anno 2015-2016 proseguendo i suoi studi al Royal College di Musica.

Dopo il suo debutto nel gennaio del 2014 alla Wigmore Hall, Il Telegraph ha attribuito al recital tenuto da Pavel una recensione a 5 stelle e l’ha definito “una delle occasioni che resterà negli annali di Londra”. Dopo aver ricevuto il Prize Laureate of the Honens Prize Piano nel 2012, Pavel si è esibito in tutto il mondo. Grazie al Premio Honens, sono seguiti recital prestigiosi e performance in Festival e sale da concerto: la Zanekl Hall, la Carnegie Hall, la Konzerthaus di Berlino, il Louvre di Parigi, la Vancouver Royal Society, la Jolla Music Society, il Festival di Spoleto, la Chamberfest a Ottawa in Canada e il Banff Summer Festival.
Presto si esibirà con la National Philharmonic in Russia e la London Philharmonic e suonerà con la Philhamornica Orchestra, con l’Orquestra Sinfônica Brasileira e con la Symphony Orchestra di Toronto.
Della registrazione dal vivo delle performance premiate e distribuite dall’etichetta Honens nel marzo 2013 il BBC Music Magazine ha scritto: “una limpidezza eccezionale, una musicalità sicura e una notevole bellezza”.
Il debutto in studio di registrazione, distribuito dalla Hyperion, è stato acclamato dalla critica, e il Sunday Times ha descritto “Les saisons” e “Six morceaux” di Tchaikovsky eseguite da Koleshnikov come un cd che ha “affection and élan”. Ad inizio settembre 2016 la stessa etichetta, Hyperion, ha prodotto di Koleshnikov “Le Mazurche” di Chopin.

Nel 2016 Pavel ha tenuto concerti in Canada, esibendosi con la Toronto Simphony e la Calgary Philharmonic, e ha debuttato con la BBC National Orchestra del Galles nella performance in studio della “Rapsodia su un Tema di Paganini” di Rachmaninov. Ha esordito nei BBC Proms nell’estate 2016 suonando il Concerto n.2 per piano di Tchaikovsky con la National Youth Orchestra scozzese, direttore Ilan Volkov.
Eseguirà i Concerti Primo e Secondo per pianoforte di Tchaikovsky nella tournée in Gran Bretagna con la Tchaikovsky Symphony Orchestra, tornerà a suonare con la BBC Philharmonic, e debutterà con l’Orchestra della Welsh National Opera. All’estero suonerà con la Victoria Symphony Orchestra e la Malta Philharmonic Orchestra.

Pavel farà ritorno alla Wigmore Hall nel maggio del 2017 e terrà una serie di recital alla LSO St. Luke a Londra nell’arco del 2016 e del 2017.