CHI SIAMOSOSTIENI APPASSIONATA5 X MILLEARCHIVIO STAGIONIRASSEGNE STAMPACONTATTI e NEWSLETTER
Avi Avital e Ksenija Sidorova
Avi Avital e Ksenija Sidorova
sabato 07 ottobre 2017 - ore 21
Teatro Lauro Rossi Macerata

Avi Avital
mandolino

Photo Avi Avital © Zohar Ron

Ksenija Sidorova
fisarmonica

Photo Ksenija Sidorova © SL Chai
 

Fritz Kreisler (1875-1962)
Preludio e Allegro (nello stile di Pugnani)

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Sonata n.21 in mi minore K.304
Allegro - Tempo di Minuetto

Tradizionale bulgara
Bucimis (mandolino solo)

Béla Bartók (1881-1945) 
Danze popolari rumene
Jocul cu Bâtă | Brâul | Pe Loc | Buciumeana | Poarga Românească | Mărunţel

* * *

Heitor Villa-Lobos (1887-1959)
Bachianas Brasilieras
n.5 Aria (Cantilena)

Manuel de Falla (1876–1946)
Sette canzoni popolari spagnole
El Paño Moruno | Seguidilla | Asturiana | Jota | Nana | Canción | Polo

Sergej Rachmaninov (1873-1943)
Vocalise

Nikolaj Budaškin (1910-1988)
Concerto in la minore

In collaborazione con

       

 



 

Avi Avital

Avi Avital è celebrato internazionalmente per le sue numerose esecuzioni in prestigiose sedi quali Carnegie Hall e Lincoln Center a New York, Berlin Philarmonic Hall, KKL Luzern, Forbidden City Concert Hall a Beijing e Wigmore Hall a Londra.
Ha suonato come solista con la Israel Philarmonic Orchestra, i Pomeriggi Musicali di Milano, la San Francisco Chamber Orchestra e Berliner Symphoniker, diretto tra gli altri da Mstislav Rostropovič, Sir Simon Rattle e Philippe Entremont.
Avital ha collaborato a lungo con artisti quali il clarinettista Giora Feidman, la soprano Dawn Upshaw e il compositore e trombettista Frank London. Ha inoltre partecipato ai festival musicali di Tanglewood, Luzern, Spoleto e Ravenna.
Avi Avital è il primo mandolinista ad aver ricevuto una nomination ai Grammy nella categoria “Miglior solista strumentale” (2010) per la sua registrazione del Concerto per mandolino di Avner Dorman (Metropolis Ensemble/Andrew Cyr). Ha vinto numerosi concorsi e ricevuto importanti riconoscimenti, quali il premio tedesco ECHO per i suoi lavori con David Orlowsky (2008) e la AVIV Competition (2007), il più importante concorso nazionale per i solisti israeliani.
Nato a Be’er Sheva nel 1978, in Israele, ha cominciato a suonare il mandolino all’età di otto anni per poi unirsi alla giovane orchestra di mandolini fondata e diretta dal suo carismatico insegnante, il violinista russo Simcha Nathanson. Si è in seguito diplomato all’Accademia Musicale di Gerusalemme e al Conservatorio ‘Cesare Pollini’ di Padova, dove ha studiato il repertorio originale per mandolino con Ugo Orlandi.
Di Avital sono state pubblicate numerose registrazioni in un’ampia varietà di generi, passando per il klezmer, il barocco e la musica classica contemporanea. Attualmente registra esclusivamente con la Deutsche Grammophon. Il suo debutto (2012) conteneva la personale trascrizione del Concerto per arpa e violino di J.S. Bach, arrangiato per mandolino e orchestra. Il disco ha poi incluso composizioni di musica da camera di Ernest Bloch e de Falla, fino a musiche tradizionali rumene (2014).
Recenti le esibizioni alla Schleswig-Holstein Musik Fest e all’Aspen Music Festival, Yo-Yo Ma’s Silk Road workshop su una nuova composizione di David Bruce, Avital incontra Avital (2017), una fusione di numerosi generi con l’artista jazz Omer Avital al Musikfest di Brema e al Jewish Culture Days Festival a Berlino, oltre a ingaggi con la San Francisco Chamber Orchestra, Oxford Philomusica and Potsdam Kammerakademie.
Ulteriori impegni includono concerti con l’Orchestre National de Mont­pellier, la Taiwan National Symphony Orchestra, la Potsdam Kammer­akademie, la Philharmonisches Kammerorchester Berlin, e tour con la Brandeburg Orchestra in Australia e con la Geneva Chamber Orchestra in Europa, al Théâtre du Châtelet a Parigi e il Kings Place a Londra.
Si esibirà ancora come solista alla Vancouver Recital Society e alla Carnegie Hall Presents (Weill Hall).

 

Ksenija Sidorova

Lodata come “magnificamente raffinata e virtuosa” (The Arts Desk) e “artista di una completezza sbalorditiva” (The Classical Source) Ksenija Sidorova esprime la fisarmonica al massimo livello.
Sollecitata a suonare lo strumento dalla nonna, affascinata dalla musica popolare per fisarmonica ma interessata ad ampliare il repertorio sia in campo classico che contemporaneo, si è trasferita a Londra dove ha studiato alla Royal Academy of Music.
Nella stagione 2016/17 ha suonato con le Orchestre della NHK di Tokyo, con la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, con l’Orchestra della MDR di Lipsia e ancora con le Orchestre di Edmonton e di Hong Kong, con la Kremerata Baltica e la Estonian Festival Orchestra diretta da Paavo Järvi.
Il suo primo CD, intitotalo Carmen, è stato pubblicato dalla Deutsche Grammophon Gesellschaft nell’estate 2016.
Ha tenuto recital nelle più importanti sale da concerto europee ed è stata invitata ad esibirsi nell’ambito dei Festival di Cheltenham, Verbier, Bad Kissingen e Rheingau.
Ha collaborato con Miloš Karadaglić, Juan Diego Flórez, Nicola Benedetti, Thomas Gould, Avi Avital, Andreas Ottensamer e Joseph Calleja.