CHI SIAMOSOSTIENI APPASSIONATA5 X MILLEARCHIVIO STAGIONIRASSEGNE STAMPACONTATTI e NEWSLETTER
Auryn-Quartett
Auryn-Quartett
giovedì 23 novembre 2017 - ore 21
Teatro Lauro Rossi Macerata

Matthias Lingenfelder
violino

Jens Oppermann
violino

Stewart Eaton
viola

Andreas Arndt
violoncello

 

Joseph Haydn (1732-1809)
Quartetto per archi n.29 in sol maggiore op.17/5
Moderato - Menuetto e Trio - Adagio - Presto

Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809 -1847)
Quartetto per archi n.6 in fa minore op.80
Allegro vivace assai - Allegro assai - Adagio - Finale. Allegro molto

* * *

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Quartetto per archi n.15 in la minore op.132
Assai sostenuto. Allegro - Allegro ma non tanto - Canzona di ringraziamento offerta alla divinità da un guarito, in modo lidico. Molto Adagio - Alla marcia, assai vivace - Allegro appassionato

 



 

Auryn-Quartett

Da 36 anni Auryn, l’amuleto della Storia Infinita di Michael Ende, è il simbolo che accompagna uno fra i più celebri quartetti d’archi oggi in attività nel mondo. Nel corso della sua carriera, il Quartetto Auryn si è esibito in tutti i centri nodali della vita musicale internazionale e nei festival più rinomati: Lockenaus, Gstaad, Bregenz, Lucerna, Kuhmo, Schleswig-Holstein, Beethovenfest, Berliner Festwochen, Salisburgo, Edinburgo, delle Fiandre. Accanto alle regolari tournées negli Stati Uniti, la formazione ha suonato in Russia e nell’America del Sud, in Australia e in Giappone. I quattro musicisti, che ancor oggi lo compongono, hanno seguito gli insegnamenti del Quartetto Amadeus a Colonia e del Quartetto Guarneri negli USA. Nel 1982, a un anno dalla sua costituzione, l’Auryn è premiato nei due fra i più prestigiosi Concorsi internazionali per quartetto d’archi, l’ARD-Musik-Wettbewerb di Monaco e l’International String Quartet Competition di Portsmouth in Inghilterra e nel 1987 riceve il primo premio al Concorso delle Radio Europee. L’Auryn è quartetto in residenza al Festival Schubert della Georgetown University di Washington e ogni anno è invitato alle Giornate musicali di Mondsee (Austria). Particolare successo ha ottenuto nella stagione 2000-2001 il ciclo di otto concerti alla Tonhalle di Düsseldorf dedicati alla musica da camera di Schumann, realizzati assieme alla violista Nobuko Imai, a Brigitte Fassbaender e al Pražák Quartet. Da anni la formazione si dedica anche alla musica contemporanea, eseguendo in prima assoluta numerose opere di apprezzati compositori: Peter Hamel, María Cecilia Villanueva, Charlotte Seither, Brett Dean. Fra i partner del quartetto si ricordano: Gerard Caussé, Eduard Brunner, Tabea Zimmermann, Boris Piergamienszczikow, Dietrich Fischer-Dieskau, Alexander Lonquich, Peter Orth, Michael Collin. Nel corso della stagione 2006/7 l’ensemble ha proposto a Washington e a Padova, per gli Amici della Musica, il ciclo dei quartetti di Beethoven e a Essen quelli di Schönberg. Dal 2002, la collaborazione con la casa discografica Tacet è stata premiata con un Diapason d’Or per l’integrale dei quartetti di Schubert, con il Deutschen Schallplattenkritick per le opere di Hugo Wolf e con il CD Classic Award per i quartetti di Beethoven. Accanto alle Master Class in Germania e all’estero, la formazione svolge attività didattica di musica da camera presso la Musikhochschule di Detmold.
Il prestigio del Quartetto gli ha valso l’opportunità di poter avere quattro strumenti straordinari.
Matthias Lingefelder suona uno Stradivari del 1722 che fu di Joseph Joachim, Jens Oppermann un Pietro Guarneri del Quartetto Amadeus, Stewart Eaton una viola Amati del 1616 (già del Quartetto Koeckert) e Andras Arndt il violoncello Niccolò Amati che aveva il Quartetto Amar (il quartetto in cui suonava Paul Hindemith). Nel 2009 la formazione ha eseguito per la Radio di Colonia e per gli Amici della Musica di Padova tutti i quartetti di Haydn in occasione del bicentenario della morte del compositore e la loro registrazione di questo straordinario progetto per la Tacet è stata premiata con l’Echo Klassik 2009 e il Deutsche Schallplattenkritik 2011. Il quartetto realizza un proprio festival internazionale di Musica da Camera a Este, nella suggestiva cornice dei Colli Euganei e dallo scorso anno è responsabile artistico del Festival di musica da camera di Mondsee nel Salisburghese.